Tecnologie

Esiste un problema,

L’obiettivo è sensibilizzare le imprese tecnologiche, incentivando l’abbattimento di ogni barriera.

esisterà la soluzione.

Estendiamo i nostri sensi attraverso la tecnologia, questo influenza come il mondo ci vede

La tecnologia per abbattere le barriere

Negli ultimi anni la vita sociale dei disabili e degli anziani sta subendo un deciso miglioramento, grazie soprattutto all’evolversi della tecnologia che contribuisce ad abbattere le barriere architettoniche favorendo gli spostamenti e l’integrazione sociale di persone in difficoltà.

L’attenzione mediatica rivolta al tema porta molti luoghi pubblici a munirsi di strumenti idonei in grado di favorire l’accessibilità a chi è affetto da limitazioni di tipo motorio.

Il bisogno di indipendenza che ciascun essere umano dovrebbe avere garantito, non sempre è soddisfabile a causa di disabilità e di difficoltà fisiche. In molti contesti, inoltre, la presenza delle cosiddette barriere architettoniche non agevola, ma al contrario crea maggiori impedimenti. 

Montascale ed Elevatori, ad esempio, sono un valore aggiunto notevole in quanto agevola l’integrazione sociale del disabile portandolo allo stesso piano, senza bisogno che venga condotto a braccia.

 

Questi strumenti hanno il compito non solo di superare limiti derivanti da progetti edili e urbanistici antichi e mai aggiornati, ma anche di favorire l’integrazione e l’indipendenza della persona: grazie alla tecnologia chiunque può recarsi al piano rialzato dell’ufficio postale superando quella piccola scalinata che conduce all’accesso, ma lo stesso può valere per l’ingresso di una banca oppure di un albergo.

Ma siamo solo all’inizio. Il cammino è ancora lungo…

DISABILITÀ E TECNOLOGIA

Rapporto tra persone con disabilità e tecnologia

gli ambiti presi in considerazione riguardano gli obiettivi di sviluppo globali in campo ambientale, economico e sociale, per promuovere i benefici della tecnologia assistita, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione accessibile. La riduzione dei rischi in situazione di emergenza. La creazione di ambienti di lavoro accessibili e inclusivi.

Muoversi in Libertà

Negli ultimi decenni, in campo tecnologico la nostra società ha continuato la sua naturale ed inesorabile evoluzione, negli ultimi anni abbiamo avuto una crescita esponenziale. Per fortuna molte di queste innovazioni sono diventate strumenti di autonomia e integrazione per persone con disabilità. Ciò che fino ad alcuni anni prima era considerato impossibile oggi è diventato realtà. Pensiamo alla vasta gamma di dispositivi che rientrano nelle nuove tecnologie per la disabilità e che permettono ai disabili e agli anziani di muoversi autonomamente ed in assoluta libertà. Carrozzine elettroniche o scooter elettrici per esempio, che fino ad un decennio fa erano una rarità nelle nostre città e paesi, oggi sono diventati di uso comune, li incontriamo dappertutto nei centri commerciali, nei centri storici, nelle zone riservate al solo traffico pedonale e perfino nelle nostre spiagge. Questi pratici dispositivi permettono a chiunque abbia difficoltà di movimento di vivere situazioni ed eventi che altrimenti sarebbero precluse. Con degli special sistemi di guida sono facilmente utilizzabili anche da parte di chi può avere degli impedimenti motori anche agli arti superiori.

Smartphone, tecnologie didattiche e strumenti informatici

Le tecnologie offrono un valido e incontestato aiuto nella didattica rivolta a studenti disabili o con bisogni educativi speciali. In primo luogo, permettono una didattica individualizzata, tarata sulle esperienze e sugli obiettivi all'interno di un contesto-classe che non emargina lo studente. La classe cosiddetta “digitale” forma un ambiente di lavoro cooperativo e collaborativo. Gli strumenti tecnologici hanno un uso sia abilitante sia riabilitante. Al primo gruppo appartengono strumenti che permettono allo studente di svolgere attività che, altrimenti, gli sarebbero precluse (come, ad esempio, ausili per disabili motori e ipovedenti). Funzioni riabilitanti, invece, sono quelle che permettono di colmare difficoltà di attenzione e di apprendimento.

SPDD. Il parcheggio dinamico per disabili

Ci sono dei comportamenti incivili che restano tali. Ce ne sono altri che, oltre a superare la linea rossa della mala educazione e dell’inciviltà, diventano anche reato. Uno di questi è utilizzare un parcheggio disabili senza averne il titolo, all’insegna del «chissenefrega», come l’uomo che, in uno sfoggio di prepotenza. La soluzione è mettere il parcheggio in "condizione" di accessibilità dando priorità solo per chi ne ha diritto. La svolta, già esistente ma ignorata, sono i parcheggi a sensore allineati alla APP che permette all'utente disabile di accedervi senza i soliti intoppi di mala educazione.
Smart Park

Robotica al passo con la disabilità

Tanti sono i passi in avanti che la robotica sta compiendo nell’ambito della tecnologia che si utilizza per rendere la vita più agevole ad anziani e persone disabili. Non parliamo più di semplici accessori che aiutano a vivere il quotidiano con maggior facilità, ma di robotica indossabile, esoscheletri riabilitatiti e carrozzine intelligenti che rendono lo sport e il turismo realmente accessibile a tutti. Ma non solo! La robotica ha anche pensato ai soggetti paralizzati dal collo in giù. Grazie ad una sedia a rotelle smart, questi soggetti possono azionarla con il solo movimento del volto. Utilizza una video-cam Intel che invia, tramite Bluetooth le informazioni al Pc, che a sua volta avvia un micro-controllore nelle ruote.

Tecnologie assistive e ausili

Spesso le tecnologie assistive vengono confuse con i più classici “ausili”, che molti Stati garantiscono da anni ai cittadini portatori di handicap. Per esempio, le sedie a rotelle, le protesi, i montascale per le barriere architettoniche e così via. In realtà, si tratta di due settori molto diversi. Le tecnologie assistive, in genere, sono composte da un insieme complesso di hardware e software sotto forma di dispositivo autonomo, come ad esempio un telefonino appositamente progettato per i disabili. Possono però essere costituite anche soltanto da una parte software: basti pensare ai molti programmi o applicazioni che sono nati in anni recenti per sopperire a disabilità specifiche. Il nucleo di una tecnologia assistiva consiste soprattutto in una interfaccia uomo-macchina. Ovvero, un sistema che permetta al disabile di interagire con l’ambiente nonostante le difficoltà poste dal suo handicap. Buona parte dei problemi che affliggono le persone disabili, infatti, rientrano nella categoria delle interazioni con l’ambiente, sia nel senso spaziale-fisico che nell’ambito delle relazioni interpersonali. Vale a dire, semplicemente, che il disabile ha difficoltà di movimento e orientamento, ma anche di relazione con coloro che vivono o si rapportano con lui tutti i giorni. Le tecnologie assistive, per lo più, sono dunque delle interfacce che si innestano a posteriori su un sistema che utilizza una base preesistente, quale un computer o uno smartphone, per renderlo più usabile e accessibile.

Diamoci una Mano

Siamo noi fautori della tecnologia

Alcune Questioni

La maggior parte delle persone disabili sa che la tecnologia è disponibile, quindi bisognerebbe chiedere loro di cosa hanno bisogno. Esempi di tecnologie d’assistenza includono software di lettura dello schermo che legge ad alta voce in cuffia, dettatura vocale, telefoni amplificati e scanner ottici.

Le tecnologie assistive sono realizzate per rendere accessibili e usabili i prodotti informatici (hardware o software) a persone con disabilità. Esempi comuni sono i lettori di schermo (screen reader), tastiere braille per non vedenti, puntatori mouse.

Le tecnologie assistive o tecnologie di ausilio sono strumentazioni o dispositivi (hardware), applicazioni o programmi informatici (software), sistemi di ausili (hardware e software) che consentono alla persona con disabilità di accedere in autonomia alle informazioni ed ai servizi erogati dai sistemi informatici,

Gli ausili e le tecnologie che permettono alle persone con diversi gradi e tipi di disabilità di condurre in maniera migliore la propria vita sono molti. Si tratta di carrozzine, deambulatori, stampelle, protesi acustiche, occhiali, bastoni tattili, display Braille e quant’altro.

Prossimi Eventi